La materia ossia tutto ciò che occupa uno spazio.

Lo spazio che la materia occupa nella nostra mente diventa pensiero.

L’aggregazione di una moltitudine di pensieri, ricordi, evocazioni, come molecole creano uno stato di rarefazione che diventa palpabile.

La materia prende forma e diventa un gioco in cui il movimento, grazie alla forza, si espande creando molecole. Queste, attraverso l’energia, passano da una forma all’altra dando così vita ad una successione di azioni che, quando diventano stasi impalpabile, creano l’essenza della stessa.

La materia, come pagine di scritti ritrovati che, narrati, sembrano stati gassosi in espansione nella mente pronti a liquefarsi con un sound musicale impresso sul corpo, genera un gioco fatto di semplici connessioni che diventano azione.

 

Regia e coreografia: Livia Lepri

Disegno luci: Antonio Sisto

Danzatori: 4

Anno di produzione: 2013

 

IMG_9922 IMG_9936 IMG_9937 IMG_9939 IMG_9943 IMG_9944 IMG_9947 IMG_9948 IMG_9951 IMG_9957 IMG_9964 IMG_9982 IMG_9983

 

 

Compagnia Danza Estemporada, Via Venezia 7, Sassari 07100

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Per saperne di piu'

Approvo
JoomSpirit